Le storie del supporto /5

All’interno dell’azienda per cui lavoro abbiamo istituito un servizio di helpdesk informatico per gli utenti.

Ogni tanto capita di essere chiamati dai cosiddetti Clueless User (che potremmo tradurre con “utente che non ne azzecca una”) e di assistere a perle di ignoranza informatica senza precedenti…

Ho deciso di scriverle perchè rimanessero ad imperitura memoria, prendendo spunto dal sito di Davide Bianchi.

****************************************

30/09/05
Il cavo!

Giornata tranquilla all’helpdesk, quando arriva una chiamata “urgentissima”:

IO: pronto, $me
CL: ciao, sono CL, ho un problema con il portatile che mi ha configurato CCL (il mio collega di “Il Centralino telepatico”)
IO: che tipo di problema (già pensando a una ca##ata fatta da CCL) ?
CL: che io apro il Citrix (va beh, il client Citrix) ma non mi parte il programma del Budget (che è un applicazione pubblicata su Citrix)
IO: ah, ok. Mi sai dire l’indirizzo del portatile?
CL: e come lo so?
IO: in basso a destra vicino all’orologio c’è un’icona con una R blu (è l’agente del programmino di connessione remota): se ti posizioni sopra con il mouse ti da una serie di numeri. Dovresti leggermeli.
CL: si, allora: 127.0.0.1
IO: (mmmh… fuori rete??)aspetta che scendo a vedere, perché così non riesco a collegarmi.

Eccola la ca##ata: il CCL ha impostato un IP fisso sul PC ma senza scriverci l’IP, oppure è morto il DHCP e non me ne sono accorto (ma questa è un eventualità molto remota), oppure …

Faccio un piano di scale e vado alla postazione di CL. Lei mi guarda e mi lascia il posto: non mi sono neanche seduto che noto qualcosa che non va.

IO: dove è il cavo di rete
CL: eh???
IO: il cavo di rete, quello che va in questa presa e che serve ad accedere alla rete degli uffici
CL: ehm, forse è questo.

E mi da lo spinotto del cavo di rete, che sta incastrato sotto al telefono.

Io lo attacco e tutto funziona (e per una volta CCL ha configurato tutto bene!) immediatamente.

E CL adesso non chiama più, fa chiamare la sua vicina di scrivania!

Advertisements

2 pensieri su “Le storie del supporto /5

  1. ROTFL!

    Anch’io nella mia Azienda curo da anni una sorta di help desk sul sistema SAP per i colleghi, e tutti i giorni è una comica… 🙂

    Buon lavoro e buone pedalate!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...