L’esatta sequenza dei gesti

E’ il titolo di un libro di Fabio Geda.

L’ho scoperto sul blog di Marco Delmastro e leggendo la frase che cita, devo assolutamente leggerlo.

La riporto anche qui:

Serve autorevolezza. Che cosa significa? Che io, adulto, e tu, ragazzo, siamo diversi.
E che questa diversità è una risorsa che comprende il mio rispetto per te, la mia capacita adulta di volerti bene, di ascoltare, di mutare strategia per aiutarti a crescere, e allo stesso tempo la serenità di dirti quando sbagli, di applicare sanzioni, di farmi carico di tutte quelle responsabilità che è giusto siano mie, e non tue.

Perchè anche se Gabriele ha solo 2 anni e mezzo, glie lo devo.
Perchè devo fare in modo che io padre e lui figlio abbiamo chiari quali sono i rispettivi ruoli, fin da subito.
E perchè se mi manderà aff… almeno non avrò il rimpianto di essere stato un padre poco presente.

Advertisements

3 pensieri su “L’esatta sequenza dei gesti

  1. Ciao, sono Riccardo (Quello del commento sul blog di Marco Delmastro per intenderci)..Cmq studio ingegneria elettronica alla Sapienza, inutile dire a Roma:D. Mi sa però che tu sia gia un ingegnere elettronico, beato te direi. io Se riesco a prendere la laurea credo che tornando a casa troverò una statua intitolata a me fatta dai miei..A parte gli scherzi se hai qualche consiglio da darmi, bhe fa pure perche sono sempre ben accetti, specie se vengono da qualcuno che ha già fatto la mia stessa strada.Ciao a presto

    • Ciao Riccardo, grazie del passaggio! Anche io sono ingegnere elettronico, laureato nell’ormai lontano 1999 al Politecnico di Milano (per ovvie ragioni territoriali!). Da allora ho sempre lavorato come sistemista – analista – programmatore – database administrator – scimmia ammaestrata … cose così!
      L’unico consiglio che mi sento di darti è di non sottovalutare nessuna materia e nessuna parte del programma.
      Io ho fatto questo errore varie volte e mi si è sempre ritorto contro… (i numeri complessi completamente snobbati ad analisi I e che mi hanno causato parecchi grattacapi ad elettrotecnica, oppure Teoria dei segnali imparando i temi d’esame a memoria e ristudiata da zero per fare la tesi…)

  2. ih ih la scimmia ammaestrata!!anche io a giuri ho imparato a farla…deve essere un corso base di di tutte le facoltà.

    grande babbo…non sai quanto è imoportante e lo sarà sempre…bimbo fortunato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...