New economy

Arrivata via email… bellissima!

E’ agosto sulle spiagge del Mar Nero. Sta piovendo e la città è totalmente deserta.
Sono tempi duri e tutti hanno debiti e vivono a credito.

Improvvisamente arriva in città un ricco turista.
Entra nell’unico albergo, lascia una banconota da 100 euro sul bancone
della reception e va a vedere le stanze di sopra per sceglierne una.

Il proprietario dell’albergo prende i 100 euro e corre a pagare il
suo debito col macellaio.

Il macellaio prende i 100 euro e corre a pagare il suo debito con
l’allevatore di maiali.

L’allevatore di maiali prende i 100 euro e corre a pagare il suo debito
col suo fornitore di mangime e carburante.

Il fornitore di mangime e carburante prende i 100 euro e corre a pagare
il suo debito con la prostituta della città, che in questi tempi
difficili gli fornisce i suoi servizi a credito.

La prostituta prende i 100 euro e corre all’albergo a pagare il
proprietario per le camere che le fornisce a credito quando porta i suoi
clienti.

Il proprietario dell’albergo prende i 100 euro e li posa sul bancone
della reception in modo che il turista non sospetti nulla.

In quel momento, dopo avere ispezionato le stanze, viene giù il
turista, riprende i suoi 100 euro e, dopo avere detto che non gli
piacciono le stanze, lascia la città.

Nessuno ha guadagnato nulla.

Comunque, l’intera città non ha più debiti e guarda al futuro con
ottimismo.

E questo, è il modo in cui il mondo fa affari oggigiorno!

3 pensieri su “New economy

  1. Io non ci capisco molto.
    Ma tutti hanno guadagnato la prestazione ricevuta. Il guadagno non è nel ricevere i soldi, ma nel ricevere prestazioni NECESSARIE.

    Il problema è fare debito per il SUPERFLUO, spinti da una (il)logica dei media da distruggere!

    yours

    MAURO

    • converrai con me che è un modo un po’ “allegro” di gestire gli scambi: compro a credito con soldi che non ho e ti pago con soldi non miei… direi che siamo al confine della finanza creativa!
      Chiaro che alla base di tutto c’è il baratto di prestazioni in cambio di altre prestazioni.

Rispondi a Igor Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.