Bloccato in Romania

Sabato 17 Aprile, ore 0.31
Eh si, ho appena avuto la conferma della cancellazione del mio volo di domattina alle 7.00 da Bacau.
Prima o poi doveva capitare: dopo tutti i viaggi fortunati con arrivi anche in anticipo, la sfiga arriva tutta in un momento!

Per colpa di un idiotissimo vulcano in Islanda che dopo essere stato buono per 7345 anni (ma forse anche di più), ha deciso di eruttare di nuovo mi ritrovo bloccato in Romania.

Avevo già programmato il weekend, con il bonus di un fantastico servizio con la banda di Selvino domenica mattina, ma se mi va bene tornerò a casa martedi, sempre che sto cazzo di vulcano la smetta di sparare polveri sottili nell’atmosfera e non lasciar tornare dalle proprie mogli un povero italiano in trasferta lavorativa!

E la sfiga si aggiunge alla sfiga perché nell’albergo dove sono alloggiato domani c’è un convegno di non so cosa [il cartello recita: KunderBroker, Profesionist Orientat spre solutii Consecvent che potrebbe anche essere il convegno delle conigliette di PlayBoy, ma io volevo tornare a casa!] e quindi NON C’E’ NEANCHE UNA STANZA!

Mal che vada vado a dormire in stazione…

Sabato 17 Aprile, ore 0.45
Tutto vero, purtroppo:

16.04.2010   Zboruri anulate (din Bacau si Cluj Napoca)
Dragi pasageri,

Din motive independente de companie – inchiderea partiala a spatiului aerian roman  – toate zborurile operate sambata, 17 aprilie, de pe aeroporturile Bacau si Cluj Napoca sunt anulate. Va multumim pentru intelegere!

Che più o meno vuol dire:

16/04/2010 voli cancellati (in Bacau e Cluj-Napoca)
Cari passeggeri,

per motivi al di là della società – la chiusura parziale dello spazio aereo rumeno – tutti i voli operati su Sabato 17 aprile dagli aeroporti di Bacau e Cluj-Napoca vengono annullati. Grazie per la comprensione!

Un cordialissimo VAFFANCULO al vulcano!
Che dai, c’è chi sta peggio, ma come diceva mio suocero: “Non si può sempre guardare a chi sta peggio per tirarsi su il morale”.

Sabato 17 aprile, ore 14:00

Stamattina la situazione voli è anche peggio: gli arrivi su Orio fino a stasera alle 20:00 sono tutti cancellati, tranne quelli da Mars Alam o da Sharm. Mi hanno proposto di tornare in Italia in treno, ma piuttosto sto qui due giorni in più: 20 ore di viaggio su treni di dubbia moralità, non mi sembrano un alternativa percorribile.
Sto facendo di necessità virtù e portando avanti alcuni lavoretti che durante la settimana vanno sempre a rilento per colpa delle continue interruzioni da telefono, email o altro.
Fortunatamente la stanza in albergo ce l’ho ancora, e quindi posso dormire tranquillo, in attesa che si sblocchi la situazione.
Folgorante il commento di mio figlio stamattina: “Papà,  non torni a casa perché han dovuto chiudere tutti gli aeroporti se no ci entrava il fumo!”

La situazione voli cancellati in partenza dalla Romania adesso è questa:

  • 0B 211/2 Bacau – Milano – Bacau
  • 0B 331/2 Sibiu – London-Luton – Sibiu
  • 0B 9691 Timisoara – Bucharest
  • 0B 153/4 Bucharest – Viena – Bucharest
  • 0B 111/2 Bucharest – Milano – Bucharest
  • 0B 9491 Cluj – Bucharest
  • 0B 131/2 Bucharest – London-Luton -Bucharest
  • 0B 915/6 Suceava – Roma-Fiumicino – Suceava
  • 0B 105/6 Bucharest – Paris – Bucharest
  • 0B 117/8 Bucharest – Bologna – Bucharest
  • 0B 215/6 Bacau – Roma-Fiumicino – Bacau
  • 0B 217/8 Bacau – Bologna – Bacau
  • 0B 129/130 Bucharest – Stuttgart – Bucharest
  • 0B 329/330 Sibiu – Stuttgart -Sibiu
  • 0B 101/2 Bucharest – Torino-Cuneo – Bucharest
  • 0B511/2 Larnaca – Milano – Larnaca
  • 0B 113/4 Bucharest – Valencia – Bucharest
  • 0B 303/4 Sibiu – Madrid –Sibiu
  • 0B 107/8 Bucharest – Barcelona – Bucharest
  • 0B 1215/6 Bucharest – Roma-Fiumicino – Bucharest
  • 0B 125/6 Bucharest – Malaga – Bucharest
  • 0B 103/4 Bucharest – Madrid – Bucharest

Non credo servano ulteriori commenti!

Sabato 17 aprile, ore 19.00

Per far passare la giornata, oggi ho lavorato, praticamente dalle 10:00 alle 18:00, orario completo!
In più qui piove, e l’ENAC italiano ha disposto il blocco dei voli fino alle 8:00 di  lunedì mattina.
Nella sfiga mi è andata anche bene, che se partivo e rimanevo bloccato a Timisoara era peggio, non conoscevo nessuno, non avevo contatti, ne una stanza d’albergo.
Dai che domani è domenica e si va a spasso!

Domenica 18 aprile

Oggi ho dormito, ho passeggiato, poi ho passeggiato, poi visto che non ero tanto stanco ho camminato un po’, e alla fine ho preso la cabinovia (Telegondola, si chiama qui!) per andare a fare un giro nella natura. Il posto è carino ma c’era un vento micidiale e ci sono due edifici in costruzione che fanno un po’ tristezza.
Visto che non sapevo cosa altro fare, ho fatto qualche foto.

Ah, ho anche camminato, l’ho già detto?

Devo però dire che ho avuto una domenica sera piacevole: sono uscito con due splendide rumene (sento già qualcuno invidioso!), siamo andati in un bel locale a bere un cocktail, ho mangiato una buona pizza (in Romania!), e mi sono divertito molto.
Qui devo uscire con due donne per volta, altrimenti i loro mariti non le lasciano uscire (sarà il mio fascino latino che li fa preoccupare…).

Lunedi 19 Aprile

Le notizie non sono ancora buone: niente voli fino a Martedì mattina…
Mi sto rassegnando!
Comunque almeno il lavoro procede, un problema al giorno lo risolviamo.

Eyajafjallajokull, ma come si fa a chiamare con un nome così un vulcano? Lo so anche io che poi si incazza e sputa polveri su tutta l’Europa e paralizza il traffico aereo. Sarei incazzato anche io se i miei genitori mi avessero dato un nome che sembra che un gatto ha camminato sulla tastiera… Eyajafjallajokull, ti comprendo, ma adesso piantala!

Martedi 20 Aprile

Nessuna nuova: i cieli italiani dovrebbero tornare “transitabili” da stamattina, ma non si sa ancora nulla di certo. Spero di tornare prima o poi.

Tutta questa storia del vulcano deve far riflettere noi uomini che crediamo di avere il mondo sotto controllo: siamo piccoli e fragili di fronte alla potenza della natura. Uomo cosa credi? Sei solo di passaggio…

Dio ride dei progetti degli uomini, però io vorrei tornare a casa!

Dai, una notizia buona:

La Vaac precisa anche che l’eruzione sta continuando ma che non ci sono ceneri al di sopra degli 11 mila metri, mentre da domani non ci sarà più cenere sopra i 6500.

Sembra quindi che il traffico aereo sia in via di normalizzazione.
Sperem!

La Carpatair conferma che domani i voli da e per Italia e Grecia sono regolari… e risperem!

Mercoledi 21 Aprile

Oggi la situazione dei voli sembra tranquilla: sui giornali on-line non si trovano più aggiornamenti ogni 10-15 minuti, ma una o due volte al giorno, sintomo che la nube del vulcano non fa già più notizia… saranno tutti impegnati con i pettegolezzi su Ribery
Sicuramente per me è meglio: vuol dire che il vulcano sta tranquillo, e visto che ho un biglietto Bacau – Timisoara – Bergamo per sabato, sono più tranquillo anche io!

Mi consolo con l’ottimistico titolo di TgCom: Aerei, entro giovedì 100% traffico.

Speriamo non sia una gufata…

Venerdi 23 Aprile

Tra poco torno in albergo, faccio le valigie e domani mattina alle 5:15 mi faccio trovare davanti al cancello della Yarnea… Si parte!
Oggi le notizie sulla nube di polveri sono completamente sparite…

Saluti la stanza 203, che mi ha ospitato per ben 14 giorni!

Sabato 24 Aprile

Finalmente a casa!

E dopo questa avventura, dove comunque ho lavorato tanto (anche sabato e domenica, cosa non si fa per far passare le giornate), devo ringraziare le mie mitiche colleghe della Yarnea, che hanno fatto di tutto per farmi passare un fine settimana tranquillo e divertente (e ci sono riuscite!), che mi hanno trovato un posto in albergo quando pensavo che mi avrebbero lasciato in strada per la convention della setta satanica di KunderBroker, che mi hanno trovato un posto sul volo Carpatair che mi ha riportato a casa, che sono sempre disponibili per aiutarmi con il lavoro.
E grazie anche a tutti gli amici che mi hanno preso per il culo per una settimana, a quelli che mi hanno dato dello sfigato, ma soprattutto a mia moglie per aver sopportato con pazienza… se andava avanti ancora un giorno o due il blocco dei voli, andava lei con la Twingo a tappare il vulcano…

E scusatemi, ma adesso vado a baciare la terra bergamasca, come il Papa quando scende dall’aereo!

Annunci

3 pensieri su “Bloccato in Romania

  1. Pe rquel che puo valere nn sei stato l unico:D un mio amico e rimasto bloccato a berlino per 1 settimana(senza albergo per i primi 2 giorni:D)) e una mia amica a glasgow fino a sabato scorso:D

    • Devo dire che a me è andata bene, anzi benissimo. A parte il disagio di non poter rientrare, non ho avuto altri problemi, mi hanno anche rimborsato il biglietto, non ho fatto code o accampamenti in aeroporto…

      E in più ho avuto il tempo di visitare Piatra Neamt, a piedi e con molta calma!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...