Aggiustatutto FaiDaTe (DIY)

In questo periodo mi è venuta la mania di riparare da solo le cose che non funzionano, anzi, per dirla all’Americana: DoItYourself (DIY)!

Il motivo principale è che mi sembra inutile spendere soldi per comprare qualcosa di nuovo quando le cose vecchie funzionano ancora discretamente bene ma hanno bisogno di una piccola riparazione.

Come secondo motivo, più filosofico, trovo sbagliata la mentalità generale dell’usa-e-getta: il cellulare non tiene più la carica? fa niente lo butto, ne compro uno nuovo; il computer è lento? me ne serve uno nuovo…

Purtroppo questa mia nuova mentalità si scontra con i meccanismi commerciali delle grandi aziende: molto spesso il ricambio costa più del prodotto nuovo (in particolare se si parla di cellulari) e quindi, di solito, si compra nuovo e si getta il “quasi guasto”.

Ma io non mi arrendo…

Questa settimana ho iniziato con la riparazione del monitor del PC di casa.
Il monitor è un 17 pollici Samsung, che funziona benissimo ma ha qualche problema al cavo del segnale video: tutto viene rappresentato con una bellissima tonalità rosa!
Magicamente, agitando il cavo del segnale, questa tonalità sparisce e l’immagine ritorna nitida e con i colori corretti.
Non ci vuole molto a dedurre che quello che non va è il cavo… e qui iniziano i problemi.

“Vado sul sito della <nota_società_che_vende_prodotti_di_elettronica> e lo compro”

E qui mi imbatto nel primo problema: ci sono 125 tipi diversi di “cavo video” su questo sito, ma tutti sono  sostanzialmente “prolunghe”, nessuno di questi è un ricambio per il mio monitor.
In effetti i monitor recenti, sul retro hanno una presa VGA, in tutto e per tutto simile a quella del PC, e quindi per cambiare il cavi di questi monitor basta una “prolunga” maschio-maschio.

Nel mio caso no. Il cavo entra nella copertura del monitor ed è collegato con 3 connettori…

Il sito della Samsung allora… vuoi che il produttore non abbia i pezzi di ricambio per il suo monitor?
Infatti non li ha… non ha nemmeno un elenco dei ricambi (se non quello dei cellulari). O meglio, ce l’ha, ed è questo, ma è riservato ai dipendenti o ai partner (eh già, un povero consumatore che vuole cimentarsi nelle di riparazioni non può comprare i ricambi).

San Google, aiutami tu!

Sto per lasciarmi andare alla tentazione di buttare tutto, spendere 130 euro e compare un monitor nuovo, magari piatto, non un catafalco come il mio…

Cerca di qua, cerca di là, mi viene l’idea di cercare il manuale di riparazione per il mio modello di monitor: di solito lì dentro c’è il disegno con tutte le parti che compongono l’oggetto e i codici da indicare come ricambi al rivenditore.
Google -> “service manual Samsung” e mi trovo qui.
Questo sito finisce subito nei Segnalibri, sai mai che domani mi voglio comprare il ricambio per l’aspirapolvere…
Dopo aver cercato per un po’ il link da cliccare per scaricare il file, ho trovato il service manual… che però non riporta l’esploso e neanche la lista dei codici dei ricambi.

La ricerca continua: googlando per “samsung signal cable” e cercando qua e la, mi imbatto in questo sito di vendita per corrispondenza che sembra avere il cavo che fa per me. Purtroppo però non ci sono immagini, e anche se il cavo costa solo 12 euro, mando comunque una mail a questi signori per capire se davvero è il cavo che mi serve.

Dopo una settimana e qualche giorno, il signor Calpedel mi ha ancora risposto che… non è il cavo giusto! Però lo possono ordinare ma ci vogliono 3 settimane. Forse è meglio cercare altrove!

Immondizia

Sto per decidermi a buttare il vecchio monitor nella spazzatura quando mi viene il lampo di genio: nel cassone dei rottami al lavoro abbiamo diversi monitor guasti (ma proprio guasti!) che forse hanno il cavo funzionante.
Là da basso trovo un vecchio Samsung, modello diverso ma sempre SyncMaster, come il mio.
Smonto il cavo e… magia, è uguale! OK, i connettori sono uguali, ma forse sono cablati diversamente (anche se improbabile, visto che lo spinotto VGA è sempre uno spinotto VGA).
Vai di tester a confrontare i collegamenti tra spinotto, massa, piedino 1, 7 , 14… a meno di sfighe particolari i cavi sono uguali!

Monta il cavo “cannibalizzato” e prova il monitor: FUNZIONA e alla grande!

Risultato finale:

5 minuti per smontare il cavo guasto
1 settimana di ricerche su internet, imprecazioni, arrabbiature, file corrotti, immagini inguardabili…
10 minuti a smontare il cavo “cannibalizzato”
1 ora e mezzo a verificarlo col tester
10 minuti per rimontare il cavo

130 euro di monitor nuovo risparmiati.

Soddisfatto al 100%!

Advertisements

2 pensieri su “Aggiustatutto FaiDaTe (DIY)

  1. Complimenti!
    Certo per noi che tecnici non siamo la vita è più dura. Immagino che le aziende contino su di noi…
    Sarebbe giusto, utile e bello riuscire a recuperare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...