Perché scrivere un blog?

Oggi ho “scoperto” perché ho iniziato a scrivere un blog: perché quando le cose mi rugano dentro troppo e partono i mulinelli, allora è ora di tirarle fuori, e così mi metto a scrivere.

Ho una serie di quadernetti pieni di riflessioni sparpagliate e ogni tanto riverso anche sul blog i miei mugugnii interiori.

E tirarle fuori ha un effetto catartico, e smetto di rimuginare.

E’ come buttare i pensieri fastidiosi dentro il water e tirare l’acqua. Se ne vanno e non tornano più a galla.

Advertisements

8 pensieri su “Perché scrivere un blog?

  1. Un pò come per me….e forse un pò tutti. Dovrei avere più coraggio e scrivere di più e che importa se quello che scrivo è banale…è imporante per me. Una terapia quasi…
    Ann

    • Esatto. Ho aperto il blog per capire cosa fosse, come funzionasse, e poi è diventato il mio quaderno degli appunti.
      Non mi interessano le visite, i ranking, le classifiche.
      Quello che scrivo è importante per me e mi aiuta a far spazio dentro al cervello.

  2. … beh, un blog è meglio di quaderno dato che si sottopongono i propri pensieri anche ad altre persone; a volte non riusciamo a vedere le cose chiaramente quando sono “troppo vicine”!
    Buona settimana.

    • Vero, e un po’ di spinta narcisistica in questo c’è: far leggere agli altri i nostri pensieri, scrivere i commenti ai libri che leggiamo su Anobii o commentare le foto su Flicr ha sempre un po’ la voglia di “vedere l’effetto che fa”.
      Ed accanto al narcisismo ci si espone anche alle critiche, a volte molto costruttive!

  3. Io non l’ho ancora scoperto, perché ho aperto il blog, ma mi ha svelato un mondo di persone che altrimenti non avrei incontrato.
    Ho letto un tuo commento sul blog di Andrea Beggi, forza Genova, su la testa, non mollate!
    Sono di Genova anch’io, grazie per questo affetto che arriva da ogni parte d’Italia. Teniamo duro, siamo gente tosta.

    • Conosco persone di Genova e so come sono toste!
      E la cosa più bella che ho notato nella gente ligure è il loro senso pratico: ok forse si poteva fare qualcosa per evitare questi disastri, ma adesso siamo nel fango fino alle ginocchia, prima rimbocchiamoci le maniche e sistemiamo il casino, poi andiamo a cercare le colpe, le cause e le soluzioni.
      I politici e i giornalisti hanno solo da imparare da questa lezione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...