Una volta eravamo emigranti

[In Francia] gli emigranti italiani arrivavano ancora in buon numero. Ricordo che alla fine degli anni cinquanta la Renault aprì un nuovo stabilimento per la produzione di automobili, e dalle varie regioni della penisola, non solo dal sud, arrivarono oltre 700 italiani.
E ci furono problemi. La Renault, in vista di quelli arrivi, costruì degli alloggi in un villaggio non distante dagli stabilimenti di Boulogne-Billancourt, con un sistema di pullman per trasportare avanti e indietro gli operai. Il fatto è che questo villaggio, di 1500 abitanti, si trova di colpo ad ospitare 700 maschi solitari, con un solo caffè biliardo… le ragazze sparirono, blindate in casa, e la popolazione inveì contro questi italiani, che avevano sconvolto la loro vita rubando case e posti di lavoro, mentre il parroco nelle sue prediche cercava di calmare gli animi spiegando che gli italiani non erano unni!
Un dejavù che oggi ci ricorda qualcosa.

Piero Angela, Il mio lungo viaggio: 90 anni di storie vissute

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.