Facebook di nuovo nei guai: 50 milioni di account violati

Continua la rubrica TechCafé su ValserianaNews, giornale on-line della Val Seriana e Val di Scalve.

Parliamo di nuovo delle disavventure di Facebook

Facebook di nuovo nei guai: 50 milioni di account violati

Non finiscono mai i guai per il colosso in blu: non sono ancora terminati i “disagi” per il ruolo di Facebook nella campagna di disinformazione per le elezioni presidenziali del 2016, né i danni per lo scandalo Cambridge Analytica, che arriva la tegola di un “hack” ai suoi danni.

Facebook ha dichiarato che nel pomeriggio del 25 settembre 2018 i suoi tecnici hanno scoperto una “questione di sicurezza” che riguardava circa 50 milioni di utenti.

Dei non meglio precisati “malintenzionati” (quelli che vengono comunemente definiti “hacker”) hanno scoperto e utilizzato una vulnerabilità presente nella funzione “Visualizza come”.

Questa funzione normalmente consente di vedere come appare il proprio profilo quando visitato da altri utenti, per controllare per esempio se una fotografia o un contenuto che abbiamo impostato come “privato” o “visibile solo agli amici” abbia effettivamente acquisito correttamente questa impostazione.

Nel caso della vunerabilità, invece, gli hacker hanno potuto prendere possesso dell’access token, il “gettone” che equivale alla chiave digitale che mantiene gli utenti collegati a Facebook senza richiedere la password ogni volta che si usa l’app.

L’articolo completo lo trovate qui: TechCafé – Facebook di nuovo nei guai: 50 milioni di account violati

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.