L’esatta sequenza dei gesti

E’ il titolo di un libro di Fabio Geda.

L’ho scoperto sul blog di Marco Delmastro e leggendo la frase che cita, devo assolutamente leggerlo.

La riporto anche qui:

Serve autorevolezza. Che cosa significa? Che io, adulto, e tu, ragazzo, siamo diversi.
E che questa diversità è una risorsa che comprende il mio rispetto per te, la mia capacita adulta di volerti bene, di ascoltare, di mutare strategia per aiutarti a crescere, e allo stesso tempo la serenità di dirti quando sbagli, di applicare sanzioni, di farmi carico di tutte quelle responsabilità che è giusto siano mie, e non tue.

Perchè anche se Gabriele ha solo 2 anni e mezzo, glie lo devo.
Perchè devo fare in modo che io padre e lui figlio abbiamo chiari quali sono i rispettivi ruoli, fin da subito.
E perchè se mi manderà aff… almeno non avrò il rimpianto di essere stato un padre poco presente.

Spannolinamento e altre tappe “obbligate”

Ultimamente sto un po’ trascurando il blog, complice il lavoro che è tornato a livelli normali e il viaggio a Roma per il matrimonio di Michela e Roberto.

Sto convincendo mia moglie ad iscriversi e a scrivere ogni tanto anche lei.

Ho trovato per caso il blog di Silvia, “mamma imperfetta” e questo post che sicuramente interesserà Monica: SPANNOLINAMENTO E ALTRE TAPPE “OBBLIGATE”.

I bambini sanno regolarsi molto meglio degli adulti…